Vai menu di sezione

Autismo e sindromi correlate

I disturbi dello spettro autistico sono collegati ad un’anomala maturazione cerebrale che inizia già in epoca fetale e quindi molto prima della nascita del bambino e coinvolgono essenzialmente tre aree di sviluppo: interazione sociale, linguaggio e comunicazione con comportamenti ristretti e ripetitivi.

Raccogliendo l’invito dell’AGSAT Onlus “Associazione genitori soggetti autistici del Trentino” la Piazota di Volano sarà illuminata di colore Blu Lunedì  2 Aprile 2018, giorno di Pasquetta.

L’amministrazione comunale infatti ha aderito all’iniziativa prevista in questa giornata per sensibilizzare sul tema dell’autismo che colpisce sempre più bambini nei primi tre anni di vita.

I disturbi dello spettro autistico sono collegati ad un’anomala maturazione cerebrale che inizia già in epoca fetale e quindi molto prima della nascita del bambino e coinvolgono essenzialmente tre aree di sviluppo: interazione sociale, linguaggio e comunicazione con comportamenti ristretti e ripetitivi.

I primi ad accorgersi di sintomi atipici nel bambino sono normalmente i genitori che dovranno rivolgersi a strutture sanitarie specializzate con equipe multidisciplinari, per stabilire l’esatta diagnosi clinica e programmare i trattamenti; l’incidenza sulla popolazione ha portato l’Istituto Superiore di Sanità a redigere una “Linea Guida” per il personale medico e infermieristico.

Nel corso degli anni la problematica autistica ha colpito sempre più bambini anche nel nostro Trentino, aumentando la necessità di servizi per i pazienti, per le famiglie e nelle strutture scolastiche, tanto che a livello locale per un’iniziativa dei genitori, si è costituita l’A.G.S.A.T.; tra la realtà associativa presente sia a Trento che a Rovereto e i Servizi socio-assistenziali della Provincia di Trento è nata un’importante collaborazione che si è concretizzata nel 2008 con l’affidamento della gestione del “Centro Servizi a Rete per l’Autismo e le sindromi correlate”

I dati rilevati tramite le indagini svolte sul territorio nazionale hanno confermato l’impatto rilevante sulla qualità della vita quotidiana del disabile e delle famiglie sia nel  breve come pure nel lungo termine, sulla vita professionale e lavorativa dei genitori che nel 25% dei casi hanno dovuto abbandonare il lavoro per assistere i figli, sulle problematiche connesse allo studio e all’assegnazione di un’insegnante di sostegno per il bambino e sulle gravi difficoltà relazionali e sociali dei bambini, oggetto in alcuni casi di vergognosi episodi di bullismo.

Non poteva mancare il sostegno a questa iniziativa da parte della nostra Istituzione comunale volta a sensibilizzare sul tema ‘Autismo e sindromi correlate’, come pure l’opportunità della ‘Giornata Mondiale’ per far conoscere le Associazioni operanti sul territorio, che rappresentano dei punti di riferimento e sono in grado di fornire indicazioni precise anche a livello normativo in tema di agevolazioni, di raccogliere informazioni utili per le banche dati, di sostenere psicologicamente le famiglie con disabili e di confrontare insieme i percorsi riabilitativi e multidisciplinari offerti a livello istituzionale e dalle medesime associazioni per il miglioramento della dignità e della qualità della vita.

 

Volano, 26 marzo 2018

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 28 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto