Vai menu di sezione

Insieme per non dimenticare la strage di Bologna

Il 2 agosto 1980 a Bologna esplose una bomba nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria; lo scoppio violentissimo dell’ordigno, contenuto in una valigia collocata nella sala d’aspetto di seconda classe, provocò il crollo delle strutture investendo anche treni in sosta sui binari della stazione emiliana.

Anno 2017

L’orologio presente sulla facciata dell’edificio con le lancette ferme alle ore 10.25 è diventato il simbolo di quella tragica mattina del primo sabato di agosto del 1980; il bilancio finale di questo atto terroristico fu di 85 morti e di 200 feriti, persone provenienti da 50 città sia italiane che straniere.

Numerose le indagini, i depistaggi e i lunghi iter giudiziari con ricorsi e rinvii dei processi, ma ad oggi risultano ancora sconosciuti i nomi dei mandanti e soprattutto i moventi di quell’attentato; l’impresa più criminale avvenuta in Italia come la definì l’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

Anche quest’anno il Comune di Volano vuole aggregarsi a quanti vogliono ricordare la strage, per ‘non dimenticare’ una tragedia che colpì l’intera nazione.

La staffetta “Insieme per non dimenticare il 2 agosto 1980” con partenza dal Brennero passerà per la seconda volta nel centro del nostro paese il giorno domenica  30 luglio 2017 verso le ore 16.25; davanti al Municipio di Volano in Via Santa Maria saranno presenti le autorità comunali e i cittadini, per esprimere la  solidarietà agli organizzatori dell’iniziativa e tenere sempre vivo il pensiero.

La staffetta proseguirà verso sud per raggiungere  la città di Bologna il 2 agosto, giorno dell’attentato.

Anno 2016

passaggio 10° edizione della Staffetta podistica non competitiva "Insieme per non dimenticare la strage di Bologna"

Il 2 agosto 1980 a Bologna esplose una bomba nella sala d'aspetto della stazione ferroviaria; lo scoppio violentissimo dell'ordigno, contenuto in una valigia collocata nella sala d'aspetto di seconda classe, provocò il crollo delle strutture investendo anche treni in sosta sui binari della stazione emiliana.

L'orologio presente sulla facciata dell'edificio con le lancette ferme alle ore 10.25 è diventato il simbolo di quella tragica mattina del primo sabato di agosto del 1980; il bilancio finale di questo atto terroristico fu di 85 morti e di 200 feriti, persone provenienti da 50 città sia italiane che straniere.

Numerose le indagini, i depistaggi e i lunghi iter giudiziari con ricorsi e rinvii dei processi, ma ad oggi risultano ancora sconosciuti i nomi dei mandanti e soprattutto i moventi di quell'attentato; l'impresa più criminale avvenuta in Italia come la definì l'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

A distanza di 36 anni Volano vuole aggregarsi a quanti vogliono ricordare la strage, per ‘non dimenticare' una tragedia che colpì l'intera nazione.

La staffetta “Insieme per non dimenticare il 2 agosto 1980” con partenza dal Brennero passerà per la prima volta nel centro del nostro paese il giorno sabato 30 luglio 2016 verso le ore 17.30; davanti al Municipio di Volano in Via Santa Maria saranno presenti le autorità comunali e i cittadini, per esprimere la  solidarietà agli organizzatori dell'iniziativa e tenere sempre vivo il pensiero.

Verso le 17.30 Carla Raffaelli ed Alberto Tovazzi, insieme a coloro che vorranno aggregarsi, accompagneranno sul territorio volanese la staffetta che raggiungerà la città di Bologna il 2 agosto, giorno dell'attentato.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Novembre 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto