Vai menu di sezione

Traffico e viabilità SS12

Volano:  spirito costruttivo ma altrettanta determinazione per trovare una soluzione sovracomunale sostenibile

L’asse viabilistica della SS12 ovvero la strada principale che collega Rovereto e Trento e passa per l’abitato di Volano è stata oggetto,  da decenni,  di valutazioni per individuare una soluzione puntuale ed unitaria che non si fermi a Sant’Ilario.

Ricordando questi passaggi l’Amministrazione comunale di Volano ha scritto una lettera al Presidente della Provincia Maurizio Fugatti e al Sindaco di Rovereto Francesco Valduga per ribadire l’importanza del coinvolgimento del Comune di Volano, nell’individuazione di un progetto viabilistico complessivo e lungimirante, volto a risolvere i problemi connessi alla presenza di una strada molto battuta che taglia in due l’abitato.

Sui quotidiani abbiamo avuto modo di leggere varie ipotesi, molte critiche e svariate posizioni in ordine a possibili soluzioni riguardanti la città di Rovereto e le sue periferie; la Sindaca Furlini e il Vice Ortombina, ricordando che più di una volta negli incontri avuti sia con gli amministratori del Comune di Rovereto come pure con il presidente Fugatti è stata evidenziata l’annosa problematica del traffico che transita a Volano, chiedono formalmente il coinvolgimento immediato del Comune di Volano nello studio e nell’analisi delle varie proposte.

Correva l’anno 2011 quando Volano seppe fare sintesi delle diverse sensibilità presenti sul territorio valutando puntualmente la conformazione dello stesso e collaborò in maniera costruttiva per la presentazione di un possibile tracciato; la Provincia successivamente propose un’alternativa e nonostante sia stato ricordato in più occasioni che il problema per Volano andava seriamente preso in considerazione tutto rimase fermo.

Nei prossimi mesi la provincia realizzerà i marciapiedi sulla SS12, proprio in corrispondenza dell’abitato di Volano, opera prevista da qualche anno che certamente non risolverà il problema del traffico, ma come altri interventi di messa in sicurezza di attraversamenti pedonali e delle corsie protette in corrispondenza dell’entrata a nord del paese sono rivolti a garantire una maggiore sicurezza per i cittadini.

La giunta volanese sottolinea l’importanza di trovare insieme una soluzione condivisa a livello sovracomunale che analizzi tutte le condizioni tecniche, in parte tralasciate dalle dichiarazioni apparse sui giornali, e soprattutto sostenibile anche a livello finanziario; spirito costruttivo e determinazione per risolvere l’annosa problematica sono alla base della lettera recapitata a Fugatti e Valduga.

Volano, 9 luglio 2019

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Martedì, 09 Luglio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto