Vai menu di sezione

Mirta De Simoni

opere dell'artista nella Chiesa di Rovereto sul Secchia (MO)

Domenica 24 novembre la Parrocchia di Rovereto sul Secchia, rientrante nella Diocesi di Carpi (Modena) ha voluto esprimere il grazie a tutti gli artisti dell’UCAI di Trento (Unione Cattolica Artisti Italiani) per la conclusione del ciclo di realizzazione artistiche che hanno completato la ricostruzione della chiesa distrutta durante il terremoto del maggio 2012; tra questi era presente anche Mirta De Simoni Lasta.

Non ha certo bisogno di presentazioni Mirta De Simoni, artista nata a Cles che vive e lavora a Volano; nota pittrice d’arte contemporanea rivolge un’attenzione particolare alla forza simbolica del colore e della luce per dissolvere negli stessi le figure tramite una specifica ricerca pittorica.

Le sue opere sono state esposte in numerose ed importanti mostre personali e collettive in Italia, Europa, a New York, Grenville, Philadelphia, Singapore, Shariah ecc. e per più volte anche presso la Cappella di San Giovanni nella Cattedrale di San Vigilio a Trento.

Nella Chiesa di Rovereto sul Secchia (Modena), chiesa ricostruita dopo il terremoto del 2012, sono presenti alcune sue importanti ed apprezzate realizzazioni; sue la 14^ formella della Via Crucis, la Croce, la vetrata dipinta, nonché la formella del Tabernacolo direttamente ispirata ad un suo dipinto, che declinano il vetro in diverse tecniche esecutive. Inoltre il grande fondale alle spalle dell'altare e l'edicola della Madonnina, realizzati utilizzando elementi figurativi astratti, ricavati dalla modellazione di stoffe bianche poi dorate, che suggeriscono prospettive sconfinanti nell'infinito dello Spirito.

Mirta De Simoni Lasta è stata particolarmente coinvolta nella chiesa modenese per la coerenza del risultato artistico generato dal costante confronto fra le diverse esigenze della Liturgia, della logistica e dell'arte.

L’invito è quindi di recarsi a visitare la chiesa recentemente ricostruita e le opere della stimata artista volanese. (C.Z)

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Mercoledì, 27 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio