Vai menu di sezione

Presentazione nuovo progetto di raccolta rifiuti "Porta a porta"

Serate informative per la popolazione e le attività commerciali

Implementazione del servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti a Volano,  si partirà dal 1 febbraio 2020: incontri informativi già a partire da fine novembre

Non vi è dubbio che l’impegno più importante dell’attuale amministrazione volanese, nel comparto ambiente, si concretizzerà nel mese di febbraio 2020, quando entrerà in funzione il progetto di raccolta spinta porta a porta anche per la carta ed il multimateriale, in aggiunta alla raccolta della frazione umida e del residuo.

Due anni di analisi progettuali unitamente al servizio Ambiente della comunità di Valle guidato dall’ing. Giorgio Dall’Amore; nel luglio 2017 infatti si diede incarico al servizio di Via Tommaseo di predisporre un progetto di raccolta spinta per altri due materiali (carta e plastica). Una raccolta di tipo domiciliare volta ad aumentare il riciclo, minimizzare il rifiuto secco da smaltire e soprattutto migliorare la qualità delle varie frazioni raccolte.

Ma non solo, uno degli obiettivi è quello di intercettare l’eventuale sommerso con la corrispettiva evasione fiscale, che penalizza invece i cittadini onesti, aumentare il decoro pubblico con l’eliminazione delle isole ecologiche presenti in più punti del paese e il recupero, ove possibile, di alcuni posteggi per auto.

Alla redazione del progetto è seguita un’attenta analisi del nostro territorio con sopralluoghi eseguiti da tecnici del servizio Ambiente della comunità, unitamente a personale comunale, per individuare eventuali criticità e situazioni da gestire; nel mese di marzo di quest’anno si è giunti alla redazione di un progetto definitivo che ha considerato le esperienze maturate nei comuni di Villalagarina e di Avio, comuni che ci hanno preceduto nell’adozione del porta a porta spinto anche per la carta e la plastica.

A fine luglio è stato approvato in consiglio, con i soli voti della Maggioranza, il nuovo “Regolamento di igiene ambientale” introducendo riferimenti normativi aggiornati e revisionando gli articoli inerenti la riorganizzazione del servizio per le frazioni di Carta e Multimateriale.

Da parte della Comunità di valle, ed in seguito con gli accordi intercorsi con il presidente Bisoffi e l’assessorato all’ambiente del Comune di Volano, è pervenuta una nota in cui si dichiara la disponibilità della stessa comunità a sostenere tutti i costi per i materiali necessari all’allestimento del progetto di riorganizzazione ovvero le attrezzature (mastelli, cassonetti, sacchi ecc.) e a farsi carico della campagna informativa atta a comunicare ai cittadini le nuove modalità di raccolta dei rifiuti (parliamo complessivamente di una cifra che supera i 70.000 Euro).

Il progetto di Volano rientra in un ambito più grande, ovvero la revisione della raccolta su tutto il territorio della Comunità di valle; uniformare il sistema porterà sicuramente ad evitare il turismo dei rifiuti che accade con modalità diverse, e che si è potuto constatare anche nel nostro paese. Siamo convinti che l’applicazione delle sanzioni non può e non debba essere l’unico metodo per risolvere gli abbandoni, monitorare l’intero territorio sarebbe impossibile se in detta area da sottoporre a videosorveglianza dovessero rientrare anche fondi privati e colline volanesi. Continuerà pertanto, aggiunge Cristina Zandarco assessore all’ambiente del Comune, sia il controllo tramite sistema di videosorveglianza, ma anche la campagna di sensibilizzazione, in quanto riteniamo che la maggior parte dei cittadini ha collaborato e collaborerà fattivamente nell’impegno quotidiano a minimizzare i rifiuti e a massimizzare il riciclo degli stessi.

Confidiamo inoltre, come peraltro dimostrano le esperienze maturate nelle altre comunità lagarine, in una riduzione dei costi e l’abbattimento delle tariffe a carico degli utenti finali, in particolare riducendo al minimo l’impatto correlato alla mancanza di qualità nei rifiuti raccolti presso le isole ecologiche.  Infine l’adesione di Volano al Corpo intercomunale di polizia locale Rovereto e Valli del Leno, aggiunge la sindaca Maria Alessandra Furlini, consentirà un controllo puntuale del territorio e l’emissione degli eventuali provvedimenti sanzionatori già a partire dal prossimo gennaio.

Previste in calendario già a partire dalla prossima settimana due serate informative per la presentazione del progetto:

Mercoledì 27 novembre alle ore 20.00

Giovedì 5 dicembre alle ore 18.00

presso la sala Consiliare del comune di Volano.

 

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Mercoledì, 20 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio